MANGIA CHE TI PASSA…QUANDO IL CIBO SERVE A REGOLARE LE EMOZIONI… PSICOLOGIA, EMOZIONI E CIBO

La psicologia ci spiega che le emozioni servono ed ognuno trova una modalità personale di gestirle nei momenti difficili… chi fa più sport, chi fuma, chi beve, chi utilizza il cibo come sfogo (aumenta, restringe, ricerca la qualità…). In diversi momenti della vita, quando siamo troppo sotto stress, rischiamo di non avere adeguata consapevolezza delle nostre emozioni e perdiamo la possibilità di gestirle costruttivamente. Gli eventi negativi come gli stati emotivi troppo intensi, possono diventare intollerabili e rispondiamo ad essi attraverso un consumo eccessivo (mangiare troppo e male) o una restrizione alimentare (diminuiamo l’assunzione di cibo sperimentando una sensazione di Leggi tutto

COS’E’ IL SENSO DI VUOTO INTERIORE

Il termine vuoto, (emptiness, Fogarty, 1973) è un’espressione che sempre più spesso viene riferita dai pazienti, fa riferimento a diversi stati emotivi negativi, ed è frequentemente associato a diversi quadri psicologici (fobie, narcisismo, borderline, depressivo, anoressie-bulimie, shopping compulsivo, gioco patologico), ma non solo, infatti si accompagna a vissuti di anestesia, sospensione emotiva e temporale in diverse situazioni della nostra vita. Le cause di questo sentimento sono legate alla storia personale e sociologiche.  La cura è legata alla valutazione del singolo caso. IL SENSO DI VUOTO si riscontra associato: al senso di instabilità “le mie emozioni cambiano in continuazione” “mi sento Leggi tutto

Sessualità e disfunzioni sessuali

SESSUALITA’ E DISFUNZIONI SESSUALI La sessualità è una sfera molto importante della nostra vita, tanto che viene considerata un’area di autorealizzazione al pari del lavoro. E’ fondamentale che ognuno possa realizzare con soddisfazione la propria, nel rispetto degli altri e della legge. Come  la viviamo dipende da diversi fattori: biologici, psicologici, relazionali e  socio-culturali. Diverse dall’orientamento sessuale sono le DISFUNZIONI SESSUALI, queste sono caratterizzate da un’anomalia nel processo che sottende il ciclo di risposta sessuale o da dolore associato al rapporto. Il  DSM-5 definisce  e comprende i seguenti disturbi: eiaculazione ritardata disturbo erettile disturbo dell’orgasmo femminile disturbo del desiderio sessuale e dell’eccitazione Leggi tutto

Anoressia, bulimia e binge eating

DISTURBI DELLA NUTRIZIONE Ancora una piccola percentuale si rivolge ad uno specialista. I DCA compaiono soprattutto nell’adolescenza e sono caratterizzati da un’alterazione delle abitudini alimentari e da un’eccessiva preoccupazione per il peso e per le forme del corpo. I comportamenti tipici di un disturbo dell’alimentazione sono: la diminuzione dell’introito di cibo, rituali che ruotano attorno al cibo e alla sua preparazione, il digiuno, le crisi bulimiche, il vomito per controllare il peso, un’intensa attività fisica. La diagnosi ed il trattamento terapeutico sono fondamentali, diverse persone possono manifestare transitoriamente questi sintomi, non tutti possono essere considerati DCA o Disturbi della nutrizione.

Curare ansia, depressione e insonnia con la realtà virtuale

TRATTAMENTI PERSONALIZZATI DEI DISTURBI D’ANSIA, DEPRESSIONE E SONNO, MEDIANTE TRAINING CON UTILIZZO DELLA REALTÀ VIRTUALE Da oltre 30 anni negli Stati Uniti,  la realtà virtuale viene utilizzata nella cura di diversi disturbi psicologici. La Realtà Virtuale (RV) è uno strumento tecnologico che offre molti vantaggi nell’ambito della psicologia clinica. E’ possibile realizzare contesti in grado di attivare gli stessi processi psicologici e le stesse azioni messe in atto dagli individui nella vita quotidiana. Le ricerche testimoniano l’efficacia della RV per il trattamento di diversi problemi psicologici. Immagini che curano: le immagini mentali aiutate dalla Realtà Virtuale (VR) Le immagini mentali Leggi tutto

Disturbi della nutrizione e famiglie

Disturbi della nutrizione e famiglie Perché rivolgersi ad uno specialista? – Livelli di cura La maggior parte dei pazienti dovrebbe iniziare il percorso terapeutico al livello meno intensivo di cura e accedere ai trattamenti più intensivi in caso di mancato miglioramento, secondo un modello a passi successivi. Nella cura dei disturbi dell’alimentazione sono disponibili in Italia cinque livelli d’intervento: 1. Medico di medicina generale o pediatra di li- bera scelta; 2. Terapia ambulatoriale; 3. Terapia ambulatoriale intensiva o semiresidenziale 4. Riabilitazione intensiva residenziale; 5. Ricoveri ordinari e di emergenza L’approccio ambulatoriale, le linee guida lo evidenziano, può essere utile nella Leggi tutto

La diagnosi di personalità

La diagnosi di personalità La psicodiagnostica è, allo stesso tempo, valutazione e terapia. Il processo diagnostico è fondamentale per organizzare le informazioni relative ai clienti e permette la programmazione di un trattamento terapeutico individualizzato. La capacità del terapeuta di formulare una buona diagnosi è il principio di ogni presa in carico per la direzione della cura con il cliente.  Oggi, nell’istituzione pubblica, che in questi aspetti, a mio parere, è più lungimirante del privato, si fa frequentemente riferimento al PTI (Progetto Terapeutico Individualizzato) o ai PDTA (Percorsi Diagnostico-terapeutici Assistenziali), quali strumenti operativi basati sulle migliori evidenze scientifiche e caratterizzati dall’organizzazione Leggi tutto

Essere WOW! Body shaming – Body sharing. Bullismo, disturbi alimentari ed altro

Essere wow!  Body shaming – Body sharing.  Bullismo, disturbi alimentari ed altro. Il body shaming è una forma di bullismo riferito all’aspetto fisico e più in generale alla persona. Si evidenzia attraverso un giudizio sulle forme del corpo, che mescola critica e sentenza denigratoria. Questa forma di bullismo viene veicolata principalmente attraverso il web e i social network.  Qualsiasi caratteristica fisica può essere presa di mira: grasso o magro, basso o alto, la cura o l’incuria, i capelli, il seno, il bacino, le natiche, le cosce ecc. ecc. ecc..  Si può andare dal simpatico quattrocchi dei puffi, al rosso malpelo Leggi tutto

La vittima

La vittima — Nei nostri corsi, essendo la vittimologia un argomento multidimensionale crediamo vada affrontato da un punto di vista multidisciplinare, è sempre presente anche un avvocato— G. Ponti la definisce la vittimologia come: “lo studio della vittima del crimine, della sua personalità, delle sue caratteristiche psicologiche, morali, sociali e culturali, delle sue relazioni con il criminale e del ruolo che ha eventualmente assunto nella genesi del crimine” La vittimologia ha messo in luce, nel rapporto con l’aggressore, la figura della vittima, da intendersi come soggetto attivo e non esclusivamente come un soggetto che subisce passivamente le conseguenze di un Leggi tutto

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi