Il bullismo è un reato?

Il bullismo è un reato? Nei nostri corsi, essendo il bullismo un argomento multidimensionale crediamo vada affrontato da un punto di vista multidisciplinare, è sempre presente anche un avvocato.

Non c’è una legge specifica per il bullismo in Italia, però diverse norme puniscono il bullismo con il reato di stalking. Lo conferma la quinta sezione della Corte di Cassazione (Corte di Cassazione, Sezione Quinta Penale, Sentenza 11 giugno 2018, n. 26595) intervenendo sul tema del bullismo che ha confermato le pene per due ragazzi che alla vittima avevano provocato uno stato d’ansia costringendola a interrompere la carriera scolastica. Tali condotte integrerebbero correttamente il reato di atti persecutori (stalking)…[Leggi Tutto]

Bullismo – Le domande più frequenti

Nei nostri corsi, essendo il bullismo un argomento multidimensionale crediamo vada affrontato da un punto di vista multidisciplinare, è sempre presente anche un avvocato — Cos’é il bullismo? Vai a Bullismo e cyberbullismo Il bullismo è diffuso? Dati ISTAT 2015 Più del 50% degli intervistati 11-17enni riferisce di essere rimasto vittima, nei 12 mesi precedenti l’intervista, di un qualche episodio offensivo, non rispettoso e/o violento. Una percentuale significativa, quasi uno su cinque (19,8%), dichiara di aver subito azioni tipiche di bullismo una o più volte al mese. In circa la metà di questi…[Leggi Tutto]

La psicologia giuridica: di cosa si occupa

La psicologia giuridica è definibile come l’intero complesso disciplinare applicato al diritto. La psicologia forense è un’area specialistica della psicologia giuridica che si occupa dei processi psicologici relativi ai diversi aspetti della dimensione giuridico-forense. Breve storia Risale ai primi del 900 (Renda, Sole e De Santics), E. Altavilla nel 1925 pubblica la “Psicologia Giudiziaria”. Ma è con la Legge 888/1956 che si istituiscono i primi “gabinetti e istituti medico-psico-pedagogici” per le indagini sui minori. Negli anni 70 con Gaetano De Leo, Luisella de Cataldo, Guglielmo Gulotta, Fulvio Scaparro ed altri, la psicologia giuridica…[Leggi Tutto]

Disturbi del Comportamento Alimentare – Le domande più frequenti

I disturbi del comportamento alimentare e quelli della nutrizione sono diversi? Sono la stessa cosa, nel DSM 5 vengono classificati come Disturbi della Nutrizione e dell’Alimentazione Quali sono i disturbi del comportamento alimentare? I disturbi del comportamento alimentare (DCA) sono quelle patologie caratterizzate da un’alterazione delle abitudini alimentari e da un’eccessiva preoccupazione per il peso e per le forme del corpo. I Disturbi del Comportamento Alimentare più comuni sono l’Anoressia Nervosa, la Bulimia Nervosa, il Disturbo da Alimentazione Incontrollata (o Binge Eating Disorder; BED), e i Disturbi Alimentari Non Altrimenti Specificati (NAS)…[Leggi Tutto]

Bullismo e cyberbullismo

Nei nostri corsi, essendo il bullismo un argomento multidimensionale crediamo vada affrontato da un punto di vista multidisciplinare, è sempre presente anche un avvocato — Breve storia Negli anni 70, Dan Olweus, in Norvegia, a seguito del suicidio di due studenti a seguito delle continue umiliazione inflitte dai compagni di scuola, avvia i primi studi. Cos’è il bullismo? Con il termine bullismo s’intende definire un comportamento, che si manifesta tra gli 8 e i 18 anni, di tipo aggressivo, ripetitivo e intenzionale di natura fisica e psicologica nei confronti di chi non è in grado..[Leggi Tutto]

Le competenze genitoriali

Nei nostri corsi, essendo la genitorialità un argomento multidimensionale crediamo vada affrontato da un punto di vista multidisciplinare, è sempre presente anche un avvocato— Sono patrimonio di tutti coloro che sono impegnati in questo delicato compito, i corsi ad esse dedicati sono propedeutici per tutti i genitori, non solo per quelli in crisi. La prevenzione, anche in ambito educativo, resta lo strumento più efficace che abbiamo a disposizione. La capacità genitoriale appare come un costrutto abbastanza complesso, riconducibile alle qualità della personalità del genitore e alle abilità relazionali e sociali Breve Storia Fino al 1918..[Leggi Tutto]

Danno non patrimoniale

“Alterum non laedere” “Non recare danno ad altri”, da questa formula trae origine il concetto di danno alla persona derivante da fatto illecito. Viene definito come: “la lesione di interessi inerenti la persona non connotati da rilevanza economica”; oggi, le divisioni di questa categoria hanno valore puramente descrittivo. Breve storia Il Danno si divide in patrimoniale e non patrimoniale. Secondo l’Art. 2059 C.C., il Danno non patrimoniale deve essere risarcito solo nei casi indicati dalla Legge. Il reato è stabilito in sede penale, il Danno viene considerato in sede civile (Art 185 C.P.); Dal 2003 al 2008….[Leggi Tutto]

La dislessia

La dislessia è una difficoltà nel modo in cui il cervello elabora le parole e le sequenze di numeri. Dislessia deriva dalla lingua greca e significa “difficoltà con le parole”. E’ un sintomo di un certo numero di disturbi di elaborazione errata delle informazioni nel cervello. Poiché ci sono così tanti diversi possibili problemi di fondo (molti dei quali devono ancora essere pienamente compresi) la dislessia è difficile da definire con precisione perché colpisce i bambini in molti modi diversi. Tuttavia, il problema di base è una difficoltà di imparare a leggere e scrivere, nonostante l’insegnamento e le capacità intellettive…[Leggi Tutto]

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi